Risolvere i disagi causati da una dentatura compromessa

Non è raro che, per qualsiasi motivo, dalle semplici infezioni dovute allo sviluppo di carie fino a specifiche patologie, come il diabete, o addirittura a traumi e incidenti, ci si ritrovi con una dentatura piuttosto compromessa e irregolare, con diversi elementi mancanti.

 

Un disagio che, oltre ad impedire una corretta masticazione, con tutte le conseguenze del caso, può influire notevolmente anche sull’umore e sull’autostima, per evidenti ragioni di carattere estetico. Gli odontoiatri propongono diverse soluzioni e tecniche innovative per rimediare ad un problema di questo tipo, tuttavia in molti casi l’assenza delle radici dentali rende impossibile la realizzazione di protesi fisse e l’applicazione di ponti e corone.

 

In queste situazioni, la risposta più valida è quella dell’implantologia, una sofisticata tecnica di chirurgia odontoiatrica che consente di recuperare sia l’estetica che la funzionalità di una dentatura naturale grazie all’inserimento di impianti in materiale metallico biocompatibile.

 

In pratica, l’implantologia permette di sostituire le radici dei denti mancanti con una o più viti, realizzate in una lega metallica in grado di integrarsi con il tessuto osseo e applicate mediante un intervento chirurgico piuttosto complesso. Inoltre, la realizzazione di un impianto richiede uno studio molto preciso delle caratteristiche fisiologiche del paziente, per ottenere un risultato del tutto naturale e per garantire una corretta masticazione.

 

Rivolgersi al centro di www.implantologiadentalemilano.com è la soluzione migliore per poter ottenere un risultato perfetto, ritrovando così il sorriso e la sicurezza di sé. Considerando la complessità dell’intervento, si raccomanda di scegliere esclusivamente un centro specializzato e di comprovata affidabilità e serietà professionale.

 

Come si svolge un intervento di implantologia

 

Come abbiamo detto, l’implantologia consiste nell’inserire alcune viti metalliche nell’osso mandibolare, che andranno a sostituire le radici naturali dei denti. Dopo un certo periodo di tempo, di solito due o tre mesi, tali elementi metallici saranno perfettamente osteointegrati, e sarà possibile applicare le corone protesiche necessarie a ripristinare la dentatura.

 

Un impianto realizzato a regola d’arte garantisce una resa estetica eccellente e una funzionalità del tutto simile a quella di una dentatura naturale, non comporta alcun rischio di infezione e non provoca fastidio o disagio.

Potrebbero interessarti anche...