Sirt500 tra i migliori integratori antiage di sirtuine

L’invecchiamento è un processo fisiologico che riguarda tutte le cellule e che è influenzato da molteplici fattori. Intervenendo su alcuni di questi fattori si ha la possibilità di rallentare il processo di invecchiamento e di favorire il benessere delle cellule e dei tessuti.

Chi è alla ricerca di un prodotto che possa esercitare un’azione antiage si rivolge spesso alla categoria degli integratori alimentari. In questa categoria bisogna segnalare Sirt500, considerato attualmente uno dei migliori integratori anti-invecchiamento disponibili nel nostro paese.

Cos’è Sirt500

Sirt500 è un integratore alimentare che contiene nella sua composizione delle particolari proteine definite sirtuine. Si tratta di proteine con attività enzimatica che vengono prodotte fisiologicamente in tutti gli esseri umani: molteplici studi su queste proteine hanno dimostrato che la loro produzione inizia a calare dopo i 35 anni e che queste proteine svolgono delle funzioni importanti sul controllo del ciclo cellulare.

La riduzione dei livelli di sirtuine rappresenta un fattore che favorisce l’invecchiamento cellulare, motivo per cui integrare le sirtuine con la dieta per mantenere alti i livelli di queste proteine può essere un’ottima soluzione per ottenere un effetto anti-invecchiamento.

Test clinici ed opinioni su Sirt500

L’integratore Sirt500 è stato sottoposto a vari test prima di essere immesso in commercio. Gli studi hanno coinvolto oltre duecento persone ed hanno dimostrato che nella maggior parte di esse si è raggiunto un miglioramento grazie al trattamento con questo integratore alimentare. L’efficacia nei vari pazienti è stata variabile, caratteristica che accomuna tutti gli integratori e che sottolinea l’importanza di inserire gli stessi integratori in uno stile di vita sano per trarre da loro il massimo dei benefici.

Per definire in maniera più precisa l’efficacia di questo prodotto sui vari pazienti è stata effettuata una stratificazione della popolazione allo studio, suddividendo i partecipanti alla ricerca in base all’età. La differenziazione per età ha evidenziato che nei soggetti più grandi (età superiore ai 60 anni) che rispondono al trattamento gli effetti benefici si possono osservare già dopo la prima settimana di assunzione del prodotto, mentre nei soggetti più giovani sono necessari uno/due mesi di trattamento per notare dei benefici.

Ciò è dovuto probabilmente al fatto che i livelli di sirtuine fisiologicamente sono più bassi nei soggetti di età più avanzata e dunque l’apporto di sirtuine con l’alimentazione determinerà in minor tempo una variazione maggiore rispetto alla stessa assunzione nei soggetti giovani e con livelli di base più elevati di sirtuine garantiti dalla produzione endogena di queste proteine.

 

 

Potrebbero interessarti anche...